Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Trasimeno, Festival delle Corrispondenze: attesa per il premio letterario Vittoria Aganoor Pompilj

Vittoria Aganoor Pompilj Vittoria Aganoor Pompilj

In occasione del Festival delle Corrispondenze, che ha aperto le porte alla sua quindicesima edizione, a Monte del Lago di Magione c'è attesa per l'evento che si svolgerà durante l'ultima giornata dell'iniziativa: la consegna del premio Vittoria Aganoor Pompilj. Istituito tre anni fa, il riconoscimento è una targa che porta incisa la parola amore in lingua armena, come omaggio alla poetessa a cui è dedicato il premio e allo stretto rapporto affettivo che la univa al marito, il deputato perugino, Guido Pompilj. "È un riconoscimento a cui teniamo molto - spiegano dall'organizzazione - perché l'unione tra i coniugi Aganoor-Pompilj fu segnata da una grande intesa intellettuale che portò ambedue ai successi letterari e politici per cui ancora vengono ricordati. Ci è sembrato bello celebrare questo sodalizio premiando quei legami sentimentali, che possono essere di coppia, filiali o altro, caratterizzati proprio da questa doppia condivisione". Il premio è articolato in due sezioni: la prima riservata ad opere in lingua italiana nelle quali vengono pubblicati carteggi e/o corrispondenze epistolari di figure rappresentative, in ambito culturale, della società italiana. I carteggi e/o gli epistolari devono essere trascritti e curati seguendo rigorosi criteri filologici dichiarati dal curatore. Le opere devono essere state stampate nei tre anni precedenti la data di pubblicazione del bando. La seconda deve comprendere componimenti inediti sotto forma di lettera su un tema stabilito annualmente dalla giuria.


Classe '97, perugina doc. Dopo il liceo di Scienze Umane, la laurea triennale in Scienze Politiche, poi la magistrale in Scienze della Comunicazione. Dopo il master Social media management a Milano, ...