Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Scuola, più di 4 mila precari aspettano la Naspi

precari scuola In Umbria oltre quattromila precari della scuola

Più di 4 mila precari della scuola tra docenti (3.883, secondo l'ultima elaborazione Cisl) e personale Ata (circa 500) in fila per la Naspi, l'indennità di disoccupazione che spetta ai lavoratori che perdono involontariamente il posto. La domanda può essere presentata dal giorno successivo alla scadenza del contratto (in questo caso 30 giugno) ma la misura coprirà solo a partire dall'ottavo giorno di disoccupazione. Per chi, invece, inoltra la richiesta dopo l'ottavo giorno, la decorrenza sarà dal giorno successivo a quello della presentazione. Per questo c'è una vera e propria corsa alla Naspi e le agende dei centri di assistenza fiscale sono già pieni di appuntamenti. Tanto che Cisl e patronato hanno deciso di programmare, per sabato 1° luglio dalle 9 alle 12,30 un Open day per chi lavora nella scuola a tempo determinato.
"Un docente su 4 in Umbria è precario ? spiega Michele Duranti, coordinatore regionale Rsu Cisl Scuola Umbria ? a discapito dell'esigenza di mantenere una continuità didattica, soprattutto per quanto riguarda il sostegno. Una situazione pesante e grave, purtroppo comune a tutto il Paese, per la quale chiediamo al governo centrale di intervenire, per esempio attraverso procedure di assunzione più snelle. Un sistema potrebbe essere quello di attingere dalle Gps: il personale interessato ha maturato un'esperienza sul campo, si tratta di docenti la cui stabilità va nell'interesse del sistema scolastico, oltre che naturalmente in quello degli alunni che potrebbero così vedersi assicurata la continuità didattica".
E' Marcello Barni, responsabile del patronato Inas Cisl Umbria a spiegare quali sono i requisiti per ottenere la Naspi. "Fondamentale ? dice - avere almeno 13 settimane di contributi versati nei 4 anni precedenti". E questo significa che anche una supplenza breve potrebbe dar diritto alla Naspi visto che per soddisfare il requisito si prendono in considerazione anche eventuali contratti sottoscritti negli anni precedenti. Michele Duranti e Marcello Barni spiegano che la prenotazione per l'Open day non è obbligatoria ma consigliabile visto il grande numero di persone interessate. Sarà possibile usufruire del servizio un po' in tutta l'Umbria: nello specifico apriranno le proprie porte gli uffici di Perugia, Terni, Foligno, Città di Castello, Gubbio, Todi, Spoleto, Bastia Umbra, Marsciano e Orvieto Scalo.

Catia Turrioni, segno zodiacale Toro, redattore del settore cronaca nella redazione centrale del Gruppo Corriere. Ha iniziato come collaboratrice della redazione di Foligno del Corriere dell'Umbria, i...