Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Lavori stradali, oltre un milione di euro per la sicurezza di 4 ponti sulla strada provinciale 201

ponte strada provinciale 201 Il ponte al chilometro 6+817, sulla strada provinciale 201

Oltre un milione di euro investiti per la messa in sicurezza di quattro ponti sulla strada provinciale 201 (SP201). E' la Provincia, tramite il consigliere provinciale con delega alla viabilità, Moreno Landrini, ad annunciare i lavori, che si svolgeranno questa estate, coinvolgendo i viadotti della SP 201, vicini ai comuni di Montone e Pietralunga. I cantieri stradali prevedono il ripristino dell'integrità strutturale e della sicurezza dei manufatti. Il primo dei due progetti riguarda il risanamento dell'opera all'altezza del chilometro 1+064, per un complessivo finanziato pari a 630mila euro. Il secondo, invece, interessa i ponti situati al chilometro 6+817, 15+882 e 20+570, con un importo di altri 630mila euro finanziati per l'esecuzione dei lavori. In particolare, gli interventi più consistenti si concentreranno nel ponte al chilometro 6+817, con la realizzazione di una soletta in cemento armato. Landrini ha affermato: "Prosegue a pieno ritmo il programma della Provincia per la messa in sicurezza di ponti e viadotti della propria rete viaria. Le scelte progettuali intraprese hanno il compito di risolvere alcuni aspetti legati alla sicurezza strutturale e stradale delle opere". Vista l'importanza della strada, le lavorazioni verranno condotte permettendo il transito del traffico, istituendo un senso unico alternato, gestito da un impianto semaforico mobile.





Viabilità ? Sp 201, oltre 1milione di investimenti per la messa in sicurezza di quattro ponti nei comuni di Montone e Pietralunga La Provincia annuncia i lavori per l'estate. Landrini: "Massimo impegno per migliorare le nostre vie di comunicazione" (Cittadino e Provincia) ? A darne notizia è il consigliere provinciale con delega alla viabilità, Moreno Landrini, dopo l'approvazione da parte del Servizio progettazione viaria della Provincia di Perugia di due progetti esecutivi. I lavori prevedono il ripristino delle condizioni di integrità strutturale e di sicurezza dei manufatti, con adeguamento normativo delle barriere di sicurezza. Il primo progetto riguarda il risanamento generale dell'opera all'altezza del km 1+064, per un importo complessivo del finanziamento pari a 630mila euro. Al momento è stata avviata la gara per l'affidamento dei lavori tramite procedura negoziata. I tempi di presentazione delle offerte sono in scadenza, pertanto si ritiene che i lavori inizieranno nel periodo estivo per terminare entro l'anno. Il secondo progetto esecutivo interessa i ponti situati al km 6+817, 15+882 e 20+570. In questo caso, tramite gara aperta, è stata individuata l'impresa esecutrice dei lavori, che presumibilmente inizieranno sempre in estate. L'importo del finanziamento è di 650mila euro e l'intervento più consistente, in termini di lavorazioni e complessità, riguarda il ponte al km 6+817, con la realizzazione di una soletta in cemento armato necessaria a rendere solidali i due paramenti in muratura. "Prosegue a pieno ritmo il programma della Provincia per la messa in sicurezza di ponti e viadotti della propria rete viaria - conferma Landrini -, il tutto in linea con il Decreto del Ministero delle Infrastrutture del 2021 che prevede fondi per le Province da investire sulle vie di comunicazione. Le scelte progettuali intraprese hanno il compito di risolvere alcuni aspetti legati alla sicurezza strutturale e stradale delle opere. Nello specifico si provvederà al ripristino del calcestruzzo ammalorato e all'installazione di idonee barriere di protezione del tipo H2, su ambo i lati dei ponti. Dopo aver ripristinato l'impermeabilizzazione della struttura, così da proteggerla da eventuali infiltrazioni, per tutte le opere è previsto il completo rifacimento dei piani bitumati". Vista l'importanza strategica della Sp 201, le lavorazioni verranno condotte in modo da renderle compatibili con il traffico veicolare, perciò sarà istituito un senso unico alternato gestito da impianto semaforico mobile.