Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Alberto Sordi secret, terminate le riprese del docufilm sull'attore romano. Riprese anche a Narni

Igor Righetti Igor Righetti

Sono terminate le riprese del docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi dal titolo Alberto Sordi secret. E' tratto dall'omonimo libro scritto dal giornalista e conduttore Rai Igor Righetti, cugino dell'attore - che ne è anche il regista - e pubblicato da Rubbettino editore. Le riprese sono terminate a Fabriano, nella villa settecentesca del vero marchese Onofrio del Grillo. I ciak sono stati svolti in altri luoghi cari all'attore romano, come la capitale, il borgo e il parco archeologico di Ostia antica, Castiglioncello, la Repubblica di San Marino e in Umbria a Narni. L'uscita al cinema è prevista per il 28 giugno. Il docufilm è composto da una parte prettamente documentaristica con gli interventi inediti di amici e parenti dell'attore tra i quali il regista Pupi Avati, l'annunciatrice e presentatrice tv Rosanna Vaudetti, la nipote di Totò Elena de Curtis, il re dei paparazzi Rino Barillari, Patrizia e Giada de Blanck, Sabrina Sammarini (figlia dell'attrice Anna Longhi), Tiziana Appetito e Alessandro Canestrelli (figli dei fotografici di scena di decine di film di Alberto Sordi, Enrico Appetito e Alessandro Canestrelli senior), Jason Piccioni (figlio del compositore e musicista Piero), l'attrice Piera Arico (moglie di Gastone Bettanini, grande amico e primo segretario-agente di Sordi fino al 1965) e la figlia Fiona Bettanini, il segretario di Stato della Repubblica di San Marino Federico Pedini Amati, l'editore Cecilia Gremese, il direttore della fotografia Sergio D'Offizi, il direttore del relais "Marchese del Grillo" Mario D'Alesio, Emanuela Della Mora, Fabio Bianchi. La parte documentaristica si lega a un'altra dove la narrazione diventa racconto filmico in bianco e nero con personaggi vissuti realmente, in cui viene mostrata l'infanzia e l'adolescenza di Alberto Sordi negli anni Venti e Trenta grazie alle interpretazioni di attori e attrici amati dal grande pubblico come Enzo Salvi, Fioretta Mari, Emanuela Aureli, Maurizio Mattioli, Daniela Giordano, Dado Coletti, Mirko Frezza, Daniele Foresi, Lorenzo Castelluccio, Emily Shaqiri, Vincenzo Bocciarelli, Fabrizio Raggi, Valerio Mammolotti, Moira De Rossi e a tre ragazzi di età diverse che impersonano l'attore (Marco Camuzzi, Flavio Raggi e Daniel Panzironi). "Un biopic in cui nulla è fiction, frutto di fantasia, ma dove invece i dialoghi, le situazioni e i personaggi ripercorrono la vita reale e sconosciuta al pubblico di Alberto Sordi. Del resto è noto che l'attore fosse riservatissimo, non amasse l'ostentazione e la sua vita privata fosse blindata. Un docufilm utile anche alle nuove generazioni perché la memoria storica di un grande attore come Sordi non vada perduta e, al contrario, rigeneri" scrive in una nota l'ufficio comunicazione del regista Igor Righetti, che firma anche la sceneggiatura. Il direttore della fotografia è Gianni Mammolotti, scenografo e costumista Stefano Giovani, le musiche sono di Maria Sicari, una produzione Cameraworks, prodotto da Massimiliano Filippini.


riprese alberto sordi
riprese docufilm