Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

La Juventus esonera Massimiliano Allegri: "Comportamenti non compatibili con i nostri valori"

Massimiliano Allegri Il tecnico Massimiliano Allegri

E' finita come un po' tutti avevano previsto: la Juventus ha esonerato il tecnico Massimiliano Allegri. In una nota il club spiega che "l'esonero fa seguito a taluni comportamenti tenuti durante e dopo la finale di Coppa Italia che la società ha ritenuto non compatibili con i valori della Juventus e con il comportamento che deve tenere chi la rappresenta. Si conclude un periodo di collaborazione, iniziato nel 2014, ripartito nel 2021 e terminato dopo le ultime 3 stagioni insieme con la finale di Coppa Italia. La società augura a Massimiliano Allegri buona fortuna per i suoi progetti futuri". Alla guida della Vecchia Signora, Allegri ha vinto cinque scudetti consecutivi (dal 2015 al 2019), altrettante Coppe Italia e due Supercoppe italiane (2015 e 2018). Ha inoltre raggiunto due finali di Champions League (2015 e 2017). Nei prossimi impegni in panchina potrebbe esserci Paolo Montero, tecnico dell'under 19. Il futuro è già segnato: arriverà Thiago Motta. Oggi, venerdì 17 maggio, il tecnico toscano aveva diretto regolarmente l'allenamento, poi si era chiarito con il direttore di Tuttosport Guido Vaciago, con cui c'era stato un alterco nell'accesso dopopartita di Juve-Lazio, che aveva visto il tecnico prendere di mira anche la direzione di gara e il direttore sportivo, Cristiano Giuntoli. "Con riferimento ai fatti avvenuti nel post gara di Atalanta-Juventus e riguardo al botta e risposta mediatico tra loro intercorso, l'allenatore Massimiliano Allegri e il direttore di Tuttosport Guido Vaciago dichiarano che, dopo essersi parlati, hanno risolto l'incresciosa situazione che li ha riguardati e hanno definito ogni loro questione con spirito di collaborazione e senso di responsabilità", spiega una loro nota congiunta.