Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Formula 1, super Ferrari: Sainz e Leclerc primo e secondo in Australia. Lo spagnolo: "Vita pazzesca"

Podio formula 1 australia

La rossa ritorna e mette tutti a tacere. Nel Gran Premio di Formula 1 in Australia, la Ferrari centra una spettacolare doppietta. Carlos Sainz mette tutti in fila e alle sue spalle spunta il muso del bolide guidato da Charles Leclerc: primo e secondo posto. Sul terzo gradino del podio sale Lando Norris con la McLaren, mentre quarto il suo compagno di squadra, l'australiano Oscar Piastri. Il campione del mondo Max Verstappen si è ritirato al quinto giro: dal motore della sua vettura usciva fumo. Verstappen veniva da nove vittorie consecutive e nella stagione appena iniziata aveva trionfato in Bahrein e Arabia Saudita. Alle prese con un problema meccanico ha dovuto alzare bandiera bianca e Sainz ne ha saputo approfittare, gestendo la gara in maniera fantastica. Poi la grande festa sul podio con il pilota del Cavallino al settimo cielo: "E' stata una bellissima gara. Mi sono sentito molto bene, anche se un po' rigido, fisicamente non è stato semplicissimo. Ma sono stato fortunato perché ho potuto gestire il passo più o meno da solo, ho gestito le gomme autonomamente. La gara è stata dura ma ovviamente sono molto felice e orgoglioso di tutta la squadra. Sono felice di aver vinto davanti a Charles, dimostra quanto lavoro abbiamo fatto".
Dopo l'analisi tecnica le emozioni: "La vita è davvero pazzesca: prima il podio in Bahrain, poi l'appendicite, il rientro e questa vittoria? è davvero una montagna russa, ma sono felicissimo. Verstappen? Al primo giro ho capito che potevo stargli dietro e usare il Drs, che qui funziona molto bene. Poi lui ha perso tempo in curva 2 e 3 e l'ho passato. Subito dopo ha avuto problemi ai freni. Peccato, perché sarebbe stata una bella sfida per la prima posizione. Ma onestamente sono felice di portare a casa questa vittoria. Dovrei operarmi sempre di appendicite. Ho capito che avrei vinto dal secondo giro. Mi sono accorto che eravamo veloci e potevamo gestire le gomme. Ovviamente c'è sempre il rischio di una bandiera rossa o di una Safety Car, ma la gara è andata via pulita".
Molto più cauto Fred Vasseur, team principal della Ferrari: "Nessuno sa se questa doppietta sarebbe arrivata senza il ritiro di Verstappen. Se facciamo un paragone con il passo di Perez sembra gestibile, ma non possiamo saperlo ed è una situazione completamente diversa. Dobbiamo goderci quello che è successo, abbiamo ancora 20-21 gare per lottare con Max".
Il Gran Premio d'Australia accorcia la classifica piloti. Verstappen resta primo con 51 punti, seguito da Leclerc a quota 47. Poi Perez a 45 e Carlos Sainz a 40. Quattro piloti in soli 11 punti. Da brividi la classifica costruttori: Red Bull con 97 punti, la la Ferrari segue ad appena 4 di distanza. McLaren a 55, Aston Martin 27 e Mercedes solo 26. Siamo soltanto all'inizio, ma è bastata una bella doppietta Ferrari per accendere il campionato.

Giuseppe Silvestri, caporedattore web nell'ufficio di direzione. Ascolano, classe '67, ha iniziato a scrivere per i quotidiani a 17 anni. Al Gruppo Corriere dal 1995. Dopo esperienze in tutti i settor...