Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Umbria, rinnovato il contratto tra Trenitalia e Regione Umbria. Pronto il rilancio dei trasporti

contratto regione trenitalia

Rinnovato il contratto tra Trenitalia (società capofila del Polo Passeggeri del Gruppo Fs), e Regione Umbria, rappresentata dall'Agenzia Umbria Tpl e Mobilità. Avrà durata decennale, 2023-32. Dal punto di vista economico, il valore complessivo è pari a 899,3 milioni di euro. Il contratto punta ad incrementare "la qualità dei servizi destinati ai pendolari nell'ottica di una sempre maggiore integrazione dei servizi tra ferro e gomma" è scritto nella nota di Ferrovie dello Stato. Gli investimenti totali ammontano a 285,7 milioni di euro, di cui 234,8 a carico di Trenitalia e 50,9 della Regione Umbria. Parte di questi - 172,8 mln - sono destinati all'acquisto di 13 nuovi treni di ultima generazione, dedicati ai pendolari. Dal secondo semestre 2024, 120 treni al giorno per 4,2 milioni di treni chilometro l'anno. All'incontro a palazzo Donini sono intervenuti la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, l'Amministratore unico di Umbria Tpl, Marina Balsamo e l'Amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia, Luigi Corradi. Presenti anche Enrico Melasecche, assessore regionale infrastrutture, trasporti e opere pubbliche della Regione Umbria, Maria Annunziata Giaconia, Direttore business regionale e sviluppo intermodale Trenitalia, e Amelia Italiano, Direttore regionale Umbria di Trenitalia. "Prosegue il lavoro di Trenitalia sul trasporto regionale. La firma del nuovo contratto di servizio con la Regione Umbria consolida quanto abbiamo realizzato finora sul territorio e contribuisce, in modo significativo, a migliorare la qualità e l'efficienza dei nostri servizi. Dal 2018 Trenitalia investe nel rinnovo del trasporto regionale più di 1 miliardo di euro all'anno con un piano che andrà avanti fino al 2026 e che contribuirà a portare sui nostri binari treni di ultima generazione, più confortevoli e che consumano meno. Con il nuovo contratto sarà praticamente dimezzata l'età media dei treni che circoleranno nella regione e contribuiremo anche allo sviluppo del trasporto intermodale grazie ai nostri link che, in connessione con i treni regionali, completano l'offerta a beneficio dei viaggiatori e del territorio" ha dichiarato l'Amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia, Luigi Corradi. "Il rinnovo del contratto con Trenitalia, che segna una nuova stagione nel trasporto ferroviario e nella integrazione dei servizi tra ferro e gomma, è un ulteriore passo che la nostra regione fa nella direzione del superamento dell'atavico isolamento a cui era relegata ? ha sottolineato la presidente Tesei -. Un lavoro complesso che abbiamo iniziato sin dal nostro insediamento, con visione politica dei trasporti per costruire il futuro della nostra regione, instaurando una continua interlocuzione e collaborazione fattiva con tutti i soggetti coinvolti".

Andrea Pescari dopo la laurea triennale al corso di Scienze della comunicazione dell'Università di Perugia, ha conseguito la magistrale in Comunicazione pubblica, digitale e d?impresa con una tesi su...