Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Motori, Volkswagen ID.7 Tourer: wagon elettrica con 286 Cv e 685 km di autonomia

Volkswagen ID.7-1

Siamo alle solite, la Volkswagen presenta una bella wagon, avanzatissima, potentissima, con un nuovo super pacco batterie, in grado di offrire fino a 685 km di autonomia (tutti da verificare) e possibilità di ricaricare, in corrente continua, fino a 200 kWh. Ora la domanda sorge spontanea: quante persone possono permettersela? Non per una questione economica, ma semplicemente, perché le colonnine da 200 kWh sono davvero poche e, con una batteria così importante, non si può certo ricaricare con la presa di casa o anche con l'eventuale wallbox, in ultima istanza il costo di ricarica. Detto questo, arriviamo al dunque: la nuova ID.7 in versione Tourer, ovviamente, 100% elettrica. Rispetto alla berlina, le dimensioni restano invariate: lunghezza 4.961 mm, larghezza 1.862 mm, altezza 1.563 mm, con un generoso passo di 2.971 mm. La differenza sta tutta nella parte posteriore del tetto, che da brava wagon si allunga verso un portellone. Ne risulta un bagagliaio, che va dai 605 ai 1.714 litri, per una superficie di carico lunga quasi due metri e con un divano posteriore divisibile e ribaltabile in modo asimmetrico. Ci sono poi tanti accessori studiati, per facilitare trasporto e carico: inserto divisorio, rete laterale, vaschette, box portabagagli da 460 litri e c'è anche l'immancabile porta bici, ripiegabile tramite un comando a pedale. A livello estetico, si nota il posteriore, con un portellone caratterizzato da una fascia luminosa a Led.
Le versioni che arriveranno per prime sono: la Pro e la S, entrambe a trazione posteriore, motorizzate con un elettrico integrato nell'asse posteriore, da ben 210 kW, che sarebbero 286 Cv, per una coppia massima di 545 Nm. All'inizio, la Pro sarà dotata di una batteria, agli ioni di litio, alloggiata in un pianale realizzato con struttura a sandwich, da 82 kWh lordi, 77 utilizzabili, in un secondo momento, arriverà quella da 91 kWh, 86 netti, che, leggiamo, potrà arrivare ad offrire fino a 685 km di autonomia. La batteria meno capace, può ricaricare, in continua, fino a 175 kWh e può fare dal 10 all'80% del pieno in circa 28 minuti. La più potente, potrà ricaricare fino a 200 kWh, trovando una struttura così capace, con gli stessi tempi di ricarica. Il pacco batteria può essere precondizionato, per arrivare al punto di ricarica con la giusta temperatura e minimizzare la sosta.
Nuovo il sistema "Park Assist Plus, con funzione memory", in grado di parcheggiare in totale autonomia, fino ad una distanza di 50 metri. Gli Adas hanno anche il cambio di corsia assistito, in autostrada e l'exit assist, che impedisce l'apertura delle portiere, nel caso in cui l'auto rilevi l'arrivo di altri mezzi, anche da dietro, di biciclette o pedoni compresi. A livello di app tecnologiche, poi, non manca niente: chatGPT, assistente vocale, display head-up con realtà aumentata e c'è anche il programma Wellness, che consente di regolare l'illuminazione interna, il suono ed anche la luminosità del tetto panoramico. Già, perché è possibile dotare l'auto di un grosso tetto in Smart Glass, oscurabile a comando. Che dire, peccato sia solo elettrica.

Volkswagen-ID7-2
Volkswagen-ID7-3
Volkswagen-ID7-4
Volkswagen-ID7-5

Giovanni Massini, romano, classe 1956, professionista, laureato in Legge nel 1979. Inizia a scrivere di motori, infrastrutture e trasporti nel 1990, per diventare presto capo redattore, presso la rivi...