Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Mercedes Classe V anche integrale, due batterie per le elettriche e un benzina mild-hybrid

Classe-V-1

Per la casa della stella, al secolo Mercedes Benz, solo dal 2039, sarà effettivamente possibile parlare di una flotta di mezzi ad emissioni "0". Una via tracciata, per i Van, dalla nuova piattaforma "VAN.EA", che sarà introdotta a partire dal 2026. Per il momento, restano in gamma i gloriosi ed immortali diesel. Parliamo della Classe V, quel van super gettonato da Ncc, scelto da Vip e personaggi vari che, non a caso, è acquistato al 70% da un'utenza business. Resta quel 30% di privati, con famiglia numerosa, o tanta voglia di attività all'aria aperta. Di Classe V, la Mercedes, nel 2020 qui da noi, ne ha vendute 897 e nel 2023 è arrivata a 1.763, un bel salto, che è confermato anche per il primo quadrimestre dell'anno. Un successo costruito su una solida base, che fa dell'efficienza il suo asse portante. Infatti, restano in gamma 3 varianti diesel, oltre a due EQV elettriche e, più avanti, dovrebbe arrivare anche un benzina mild-hybrid a 48V da 231 Cv.
Eccoci a noi, la nuova Classe V si rinnova, un pochino, per il look: soprattutto la calandra, che secondo allestimenti è anche incorniciata da una striscia Led. A Led anche i fari posteriori, con cornice più scura. Arrivano nuovi cerchi in lega da 17, 18 e 19 pollici e nuove tinte. A cambiare tanto sono gli interni, ancora più "Premium" sulla versione Exclusive. Ma andiamo per ordine. Il rinnovamento si percepisce soprattutto dal quadro strumenti ridisegnato, che crea una grossa schermata, composta da due display widescreen da 31,24 centimetri (12,3 pollici) ed arriva anche un volante di nuova generazione, con riconoscimento delle mani. Inutile parlare di elettronica per la sicurezza ed il comfort, c'è di tutto e di più. Le lunghezze disponibili sono 3: compact da 4.895 mm, long da 5.140 mm e extralong da 5.370 mm. Unico l'allestimento per le EQV, più differenziate le diesel: Style, Avantgarde ed Exlusive.
In gamma, dunque, resta il supercollaudato diesel 4 cilindri "OM654", declinato in tre livelli di potenze: 120 kW (163 CV), 140 kW (190 CV), 174 kW (237 CV. Due le versioni elettriche EQV: stesso motore da 150 kW, ma due diversi pacchi batterie da 60 e 90 kWh, per 236 e 363 km di autonomia (secondo protocollo Wltp). A disposizione, un cambio automatico 9G-TRONIC, gratificato dalla possibilità di scegliere tra diversi programmi di guida. La base è su trazione anteriore, per tutti i modelli, ma le diesel hanno anche la variante integrale. In Mercedes hanno tracciato uno spaccato, un tutto compreso per approfondire i costi di gestione, tra elettriche e termiche, sulla base di 20.000 km l'anno: 616 euro con un'elettrica, se in possesso di un impianto fotovoltaico con struttura di accumulo, 1.640 con wallbox domestica e 3.290 per chi ricarica fuori; dai 1950 ai 2.400 euro, per le diesel. Fatevi due conti.
Abbiamo testato le diesel, nulla da dire: si guidano come delle super berline ed il comfort è al Top. Queste, però, non sono auto da guidare, ma da godere come passeggeri. Noi ci siamo fatti scarrozzare a lungo, su una EXclusive, con configurazione a 7 posti. La Classe V porta fino ad 8 passeggeri, ma c'è l'allestimento con le due poltrone posteriori centrali e che poltrone. Ci si sta davvero alla grande: le sistemi come ti pare, c'è il portatutto anti scivolo, puoi aprire il tavolinetto anteriore e diventa una comoda postazione da Pc o tablet o ti puoi fare un sonnellino e, visto che non guidi, sorseggiare un buon bicchiere di bollicine. I prezzi partono dai 64.790 euro per la V220 diesel e da 91.635 euro per la EQV 250 elettrica.

Classe-V-2
Classe-V-3
Classe-V-4
Classe-V-5

Giovanni Massini, romano, classe 1956, professionista, laureato in Legge nel 1979. Inizia a scrivere di motori, infrastrutture e trasporti nel 1990, per diventare presto capo redattore, presso la rivi...