Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Motori, Artura Spider: la prima super ibrida cabrio di Mclaren

Artura-spieder-1

La Artura Spider è una super decappottabile ibrida, ad alte prestazioni, della Mclaren. Seconda evoluzione del modello Artura, questa supercar a cielo aperto porta con sé tanti miglioramenti, che hanno colonizzato anche la versione chiusa. Iniziamo subito a parlare dell'ibridizzazione del propulsore, che parte dalla base del noto propulsore a benzina in alluminio M630 da 3,0 litri, a carter secco, ricalibrato, per un guadagno di ulteriori 20 Cv, 605 in totale, mantenendo la coppia a 585 Nm (upgrade estendibile gratuitamente a tutti i possessori di un'Artura). Ad affiancare il V6, ora arriva un elettrico a flusso assiale, un'unità compatta, alloggiata all'interno della campana della trasmissione, per ulteriori 95 CV e 225 Nm, alimentata da cinque moduli batteria, agli ioni di litio, per una capacità di energia utilizzabile di 7,4 kWh e un'autonomia in EV aumentata a 33 km (21 miglia). La batteria raffreddata e l'unità di distribuzione dell'energia, sono montate su una base strutturale in fibra di carbonio. Il tutto, per un incremento di peso di circa 130 kg. Complessivamente, l'auto ha a disposizione 700 Cv e 720 Nm di coppia massima e le prestazioni si commentano da sole: 0-100 km/h (0-62 mph) in 3,0 secondi, 0-200 km/h (0-124 mph) in 8,4 secondi e 0-300 km/h (0-186 mph) in 21,6 secondi, per una velocità massima limitata a 330 km/h (205 mph).
L'Artura Spider è la supercar decappottabile più leggera della sua categoria e, rispetto alla versione chiusa, cresce di soli 83 kg, 1.457 kg in totale (a secco), il che si traduce in un ottimo rapporto di 480 CV/tonnellata. Il tettuccio è di tipo rigido, un monopezzo in fibra di carbonio azionabile elettricamente, che si apre in 11 secondi, fino a 50 km/h (31 mph) e, come optional, è disponibile il pannello tetto elettrocromico, regolabile, in grado di aumentare la luminosità fino al 99% o bloccarla. Rivista anche la taratura della trasmissione, resa più rapida nei cambi di marcia del 25%, grazie alla nuova funzione di pre-riempimento. Grosso lavoro sulle sospensioni, con il sistema Proactive Damping Control, che migliora la velocità di reazione fino al 90%. L'impianto frenante si avvale di nuovi condotti di raffreddamento, che ne migliorano, comunque, l'efficienza. Ritoccato anche lo scarico, che ora offre un suono ancora più coinvolgente. Tutti gli Adas sono configurabili e gestibili tramite il mirroring dello smartphone, che supporta Apple CarPlay®. Le Artura aggiornate, sono ordinabili già da ora e le consegne dovrebbero partire dalla seconda metà dell'anno in corso.

Artura-spider-2
artura-spider-3

Giovanni Massini, romano, classe 1956, professionista, laureato in Legge nel 1979. Inizia a scrivere di motori, infrastrutture e trasporti nel 1990, per diventare presto capo redattore, presso la rivi...