Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

L'Umbria continua a perdere le partite Iva: 13 mila in meno in quattro anni. Nell'ultimo anno -5.6%

partite iva Piccole aziende continuano a chiudere

L'Umbria negli ultimi quattro anni ha perso 13 mila partite Iva. E mentre dopo il 2020, annus horribilis in cui è scoppiata la pandemia, a livello nazionale il numero degli autonomi è tornato a crescere posizionandosi sopra i 5 milioni, nel territorio regionale si continua a soffrire. Nell'ultimo anno l'Umbria ha registrato una contrazione del 5,6%, pari a 4.500 unità. Ad analizzare il fenomeno è l'ufficio studi della Cgia di Mestre che nel suo report evidenzia però un aspetto di particolare importanza. E cioè che in Italia non tutte le categorie appartenenti al mondo del lavoro autonomo godono di buona salute. Anzi, molte professioni soffrono.

Catia Turrioni, segno zodiacale Toro, redattore del settore cronaca nella redazione centrale del Gruppo Corriere. Ha iniziato come collaboratrice della redazione di Foligno del Corriere dell'Umbria, i...