Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

A Porto Santo Stefano neonato trovato morto in una nave da crociera. Fermata la madre

Porto Santo Stefano

Neonato trovato morto all'interno di una imbarcazione. La procura di Grosseto ha disposto il fermo con l'accusa di omicidio di una donna con cittadinanza filippina. E' accusata di aver ucciso il figlio neonato da lei stessa partorito su una nave da crociera circa due giorni prima. La donna di 28 anni, secondo quanto riporta l'agenzia AdnKronos, fa parte dell'equipaggio, dove è addetta alle pulizie e avrebbe tenuto nascosta la gravidanza. Il neonato è stato trovato morto nella cabina occupata dalla madre. Sono stati i colleghi a dare l'allarme nella serata di domenica 19 maggio, quando la nave, battente bandiera delle Bamahas, è arrivata all'Argentario ed ha attraccato a Porto Santo Stefano. A bordo sono intervenuti i carabinieri per i rilievi del caso. La 28enne filippina è stata portata in ospedale per gli accertamenti sanitari. La procura nel frattempo ha autorizzato l'autopsia sul bimbo.