Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Umbria, morti sul lavoro: percentuali drammatiche nel settore dell'edilizia

morti lavoro

In Umbria gli incidenti mortali sul lavoro sono una vera e propria piaga in edilizia. Il 50% delle tragedie in ambito occupazionale, infatti, riguarda proprio il comparto delle costruzioni. Secondo la banca dati Inail, in Italia nel corso del 2022 sono stati denunciati 1.208 incidenti fatali nei luoghi di lavoro, di questi 175 hanno interessato proprio le costruzioni. Uno ogni due giorni e ben 63, il 36%, hanno riguardato lavoratori del settore dell'installazione degli impianti. A livello regionale soltanto il Piemonte, con il 65%, fa peggio dell'Umbria e della Liguria dove la percentuale degli incidenti mortali in campo edilizio è del 50% rispetto al numero complessivo dei decessi. Alle tragedie si aggiunge il disastroso fenomeno del lavoro nero. Secondo le stime Istat, negli ultimi anni i casi sono diminuiti, ma gli irregolari restano un vero e proprio esercito: oltre 220 mila.

Giuseppe Silvestri, caporedattore web nell'ufficio di direzione. Ascolano, classe '67, ha iniziato a scrivere per i quotidiani a 17 anni. Al Gruppo Corriere dal 1995. Dopo esperienze in tutti i settor...