Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Morto Franco Di Mare. Il giornalista aveva 68 anni. Ucciso da tumore ai polmoni causato dall'amianto

Franco Di Mare Il giornalista Franco Di Mare

È morto il giornalista Franco Di Mare, aveva 68 anni. E' stata la famiglia ad annunciare la sua scomparsa con una nota: ''Abbracciato dall'amore della moglie, della figlia, delle sorelle e del fratello e dall'affetto degli amici più cari oggi a Roma si è spento il giornalista Franco Di Mare. Seguirà comunicazione per le esequie''. Il giornalista, notissimo volto televisivo, è stato ucciso da un raro tumore ai polmoni causato dall'amianto. Aveva rivelato di essere affetto da mesotelioma inguaribile nel corso di una puntata di Che tempo che fa, il 28 aprile 2024, tumore causato dalle particelle di amianto respirate negli anni in cui era corrispondente all'estero e inviato di guerra. Nel corso della sua intervista non aveva risparmiato critiche alla Rai per la quale aveva lavorato per trent'anni: "Si è dileguata. Non solo questa dirigenza, ma anche la precedente e quella prima ancora. Posso capire che esistano ragioni di ordine legale, sindacale, ma io chiedevo alla Rai lo stato di servizio che è un mio diritto, i posti in cui sono stato, così potevo provare a chiedere alle associazioni di categoria cosa fare? sono spariti tutti. Se posso arrivare a capire, e non è che lo debba fare per forza, che possono esistere ragioni legali o sindacali, quello che capisco meno è l'assenza sul piano umano. Persone a cui parlavo dando del tu, perché ero un dirigente Rai, sono sparite, si sono negate al telefono, a me. Come se fossi un questuante. Davanti a un atteggiamento del genere trovo un solo aggettivo: ripugnante".
Parole durissime, che hanno lasciato profondamente il segno e scosso gli ambienti della televisione di Stato, ma anche l'opinione pubblica, profondamente colpita da dichiarazioni del genere. Nei giorni scorsi il giornalista ha sposato la sua compagna Giulia Berdini. Si erano conosciuti proprio nella sede Rai di Saxa Rubra: lei era la responsabile del catering del bar interno. In una intervista Di Mare l'aveva definita come "la donna che ha avuto la forza di sopportarmi, perfino quando non mi sopportavo neppure io". Era stato già sposato con Alessandra con cui aveva adottato Stella, quando era inviato di guerra. La piccola aveva solo 10 mesi.
Nato a Napoli il 28 luglio 1955, Francesco il suo vero nome, Di Mare era diventato giornalista professionista nel 1983, dopo aver iniziato tre anni prima a L'Unità. Nel 1991 era entrato in Rai nella redazione esteri del TG2 e nel 1995 era stato nominato inviato speciale sulle terre della Guerra dei Balcani. Poi servizi dall'Africa e dall'America Latina, prima di passare al TG1 nel 2002 dove ha continuato a girare il mondo per seguire in particolare guerre, conflitti armati, attentati terroristici, calamità naturali. Poi l'esperienza della conduzione: Unomattina Estate, Uno Mattina week end, Uno Mattina, Sabato e domenica. Ha presentato serate speciali, convegni, eventi istituzionali. Ha fatto incetta di premi e riconoscimenti e scritto diversi libri. Nel 2021 la meritata pensione, ma la voglia di continuare a lavorare conducendo Frontiere su Rai 3 fino al maggio 2023. Meno di un anno più tardi il drammatico annuncio della malattia.

Giuseppe Silvestri, caporedattore web nell'ufficio di direzione. Ascolano, classe '67, ha iniziato a scrivere per i quotidiani a 17 anni. Al Gruppo Corriere dal 1995. Dopo esperienze in tutti i settor...