Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Terremoto 2016, il paradiso fiscale per i pensionati stranieri si è rivelato un flop: zero richieste

terremoto 2016

Terremoto 2016. Il progetto di convincere pensionati stranieri a trasferirsi nei comuni del cratere per limitare lo spopolamento, si è rivelato un vero e proprio fallimento. A quasi due anni nessuna richiesta è arrivata ai 15 sindaci dei territori dell'Umbria interessati. Doveva essere una misura per rivitalizzare le zone colpite dal sisma, è stata un flop. Almeno in Umbria. Da Sellano a Vallo di Nera, da Scheggino a Sant'Anatolia per arrivare a Polino e Montefranco: quindici sindaci dicono di non aver avuto alcuna richiesta. Nessun pensionato dall'estero ha fatto domanda di residenza nei Comuni colpiti dal sisma 2016. Il paradiso fiscale non si è rivelato poi così allettante. Il commissario per la ricostruzione, Guido Castelli: "Misura buona, ma va veicolata e sostenuta".