Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Umbria, rivoluzione ospedali: nel piano di assetto tagliati 20 primariati. Più potere ai direttori

Luca Coletto L'assessore regionale Luca Coletto

Sanità, l'Umbria cambia ancora. Taglio di 20 strutture complesse (primariati), più potere ai direttori degli ospedali nella nomina dei primari, via ai concorsi per gli stessi apicali. Tutto in una mossa. Martedì 30 gennaio è attesa l'agognata firma della convenzione tra Regione e Università degli studi sulle aziende ospedaliere di Perugia e Terni. Addio l'annunciata integrazione, o meglio - come fa sapere l'assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto - viene spostata a data da destinarsi. "Facciamo un passo alla volta, dopo la convenzione che definisce le apicalità faremo l'integrata", ha detto. Il direttore regionale Sanità, Massimo D'Angelo, specifica come non si tratti di soppressioni ma di "riqualificazione della rete, le strutture complesse che verranno meno saranno comunque riconvertire in strutture semplici. Non ci sarà alcun venir meno dei servizi".

Alessandro Antonini, 47 anni, giornalista professionista, è redattore del Corriere dellâ??Umbria dal 2003 e si occupa di politica, cronaca nera e giudiziaria. Ma non disdegna economia, sindacale, (m...