Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Sanità Umbria, piano di abbattimento delle liste d'attesa: il numero delle prestazioni da erogare

sanità medici

Al via oggi, martedì 21 maggio, il piano strutturale per l'abbattimento delle liste di attesa. L'amministrazione regionale "preso atto che il numero delle prestazioni sanitarie da erogare oscilla comunque tra le 40 e le 55 mila unità a seconda del periodo di rilevazione, e ritenendo tale numero insoddisfacente per le aspettative dei cittadini" ha delineato un piano ordinario. Come riportato in una nota di Palazzo Donini, da un lato "deve essere in grado anche attraverso prestazioni aggiuntive remunerate al personale sanitario pubblico, di provvedere internamente alla crescente richiesta dell'utenza, e dall'altro abbatta nuovamente il pregresso grazie all'apporto di strutture convenzionate, senza dunque alcun costo per i cittadini utenti". Dall'analisi dei dati risulta che il pregresso, per l'80% composto da richieste differite a 30 e 60 giorni, riguarda principalmente esami di gastroenterologia, oculistica e dermatologia e solo per il 20% risale al 2023, mentre il restante appartiene all'anno in corso, a testimonianza di un recupero delle vecchie prestazioni da erogare. Tra un mese è prevista una ulteriore riunione in cui si analizzeranno i primi dati, al fine di testare l'efficienza del piano stesso e le eventuali correzioni da apportare.