Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Meteo, previsioni del tempo: arrivano pioggia, vento e neve. Vasta perturbazione atlantica in Italia

meteo perturbazione

"Un sistema depressionario di matrice Nord-Atlantica scalzerà l'anticiclone dall'Europa, favorendo così l'ingresso di fronti perturbati sull'Italia" così Davide Sironi, meteorologo di 3bmeteo.com. In arrivo pioggia, vento e neve che permetteranno anche di abbattere gli inquinanti accumulati nell'ultimo periodo in Val Padana, facendo tornare una qualità dell'aria salubre. "Una prima perturbazione investirà principalmente il Centro-Nord tra giovedì 22 e sabato 24 febbraio portando precipitazioni diffuse e abbondanti su Lombardia, Triveneto e regioni Tirreniche. Nevicate abbondanti sulle Alpi a partire dai 1200-1500m di altitudine, in calo fin verso 1000m su quelle di confine. Arriva la neve anche in Appennino, dapprima oltre 1600-1800m ma in calo entro sabato fin verso 1200-1400m". Ancora ai margini del peggioramento le regioni del medio-basso Adriatico, Ioniche e la Sicilia dove il deficit idrico si sta aggravando e sarebbero necessarie preziose precipitazioni prima dell'arrivo dell'estate. "La perturbazione di venerdì sarà accompagnata da forti venti di Libeccio e Ostro su gran parte del Paese - prosegue Sironi di 3bmeteo.com - le raffiche più intense, anche superiori ai 60-70km/h sono attese su Mar Ligure, Mar Tirreno, Nord della Sicilia, Appennino e medio-alto Adriatico". Fenomeni di attenuazione avverranno "nel corso del weekend al Centro-Nord mentre la fase acuta del maltempo si concentrerà al Sud. Anche nei giorni successivi l'Italia rimarrà coinvolta da una circolazione depressionaria attiva sull'Europa centro-settentrionale che potrebbe aprire la strada all'incursione di nuovi fronti perturbati e all'arrivo di aria più fredda con abbassamento delle temperature su valori più consoni alla media climatica, dopo settimane di temperature oltre le medie" conclude Sironi da 3Bmeteo.