Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Meteo, Paolo Ernani: "Gennaio 2024 al dodicesimo posto tra i più caldi degli ultimi trent'anni"

Paolo Ernani Il colonnello Paolo Ernani

"Il primo mese dell'anno, con una temperatura media di 7,23 gradi, si può considerare nella norma dal punto di vista climatico". Lo sostiene il colonnello Paolo Ernani, meteorologo, già al Tg3 e a Linea Verde. "Rispetto alla media trentennale 1994/2023 (6,61° C) registra uno scarto positivo di +0,62 gradi, mentre riferendosi al 2023 (7,40°) segna una lievissima variazione negativa di -0,17°, cioè quasi 2 decimi di grado, un niente".
"In confronto al gennaio più caldo del 2007 (8,50 al primo posto nella top four), la differenza in negativo è di -1,27 gradi centigradi. Il mese va ad occupare la dodicesima posizione tra i più caldi. Il gennaio più freddo resta quello del 2017 con 4,40°. Ripartito per zone il 7,23 segna i valori di 2,30 al Nord, dove nella notte e al primo mattino si sono sono segnalate diffuse gelate per temperature anche di diversi gradi sotto lo zero. Al Centro, la media termica è risultata di 8,15°, con temperature più basse nel settore adriatico, e al Sud e Isole temperature abbastanza miti di 11,25". Ernani spiega che il giorno più caldo, con 10,38 è stato il 4 gennaio, mentre il più freddo il 21 con una temperatura media giornaliera di 4,22.