Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Umbria, si celebra la Giornata della ristorazione: nel 2023 attività in calo. Fiducia sul 2024

Giornata della Ristorazione fipe confcommercio

La carta d'identità di un territorio è anche sicuramente il valore della buona tavola, che esprime: storia e tradizione. Per questo il 18 maggio si celebra la Giornata della Ristorazione fipe confcommercio. In Umbria, nel dicembre 2023, erano 4.654 le imprese della ristorazione, in leggera contrazione rispetto all'anno precedente, -1,8%. Di queste, 1.879 sono bar, 2.707 sono ristoranti, take away, gelaterie e pasticcerie e 64 le aziende che offrono servizi di banqueting e catering. Nel Cuore verde d'Italia, il 33,4% delle imprese è gestito da donne, contro una media nazionale del 28,9% e con una più alta incidenza nel canale bar dove rappresentano il 37% del totale. Le imprese guidate da giovani sono il 10,2% del totale, mentre le attività sotto il controllo di imprenditori stranieri sono il 12,9%, appena sotto la media nazionale del 13,8%. "Il 2023 è stato tutto sommato un buon anno per la ristorazione e per il 2024 le aspettative degli imprenditori restano prudentemente positive, nonostante le tante sfide ancora aperte", ha commentato il presidente di fipe Umbria confcommercio, Romano Cardinali. Quest'anno sarà anche l'occasione per realizzare un'importante iniziativa di beneficenza a sostegno delle mense di comunità di Caritas Italiana su tutto il territorio nazionale per fornire ristoro e socialità a chi vive in condizione di fragilità.

Annalisa Ercolani, anno 2001, dopo aver conseguito la laurea triennale in Filosofia e Scienze e tecniche psicologiche all?università di Perugia, frequenta la magistrale in Filosofia ed Etica delle Re...