Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Umbria, sono 9 i Comuni Ricicloni 2023. Legambiente: "Peggiora qualità della raccolta differenziata"

cerimonia legambiente

Presentato il rapporto Comuni Ricicloni 2023. L'evento è andato in scena al teatro Mengoni di Magione, venerdì 16 febbraio. Presenti Brigida Stanziola, direttrice Legambiente Umbria, Giacomo Chiodini, Sindaco del Comune di Magione e Cristian Betti, presidente Tsa. Il dossier è stato realizzato da Legambiente Umbria, su dati 2022 certificati da Arpa Umbria. E' emersa un'analisi dei numeri, quantitativa e qualitativa, relativa alla raccolta differenziata nel Cuore Verde. "È importante sottolineare come il passaggio fondamentale - spiega EcoForum - da fare per minimizzare gli impatti e attivare economie virtuose sul ciclo dei rifiuti consista nel massimizzare buone pratiche, a partire dalla riduzione dei rifiuti al riutilizzo fino al riciclo. La finalità è ricostruire filiere virtuose che portino ad una fattiva re-industrializzazione dei beni e servizi in ottica di eco-design per dare gambe a quella che chiamiamo transizione ecologica". Dall'analisi di Legambiente emerge un peggioramento nella qualità della raccolta dell'umido di diversi comuni. Infatti, quest'anno sono 9 i Comuni Ricicloni, rispetto ai 10 del 2022 e ai 17 del 2019. Per essere premiati come Comuni Ricicloni umbri, il criterio selezionato da Legambiente Umbria è il rispetto dell'obiettivo minimo di raccolta differenziata, che a livello regionale è stato fissato al 72% al 2028 e il produrre un rifiuto organico con una qualità media superiore o uguale al 95%, ovvero con presenza di materiale non compostabile inferiore al 5%.
Di seguito la classifica:
Comuni sotto i 5.000 abitanti: Calvi 88,7%, Attigliano 79,3%, Ferentillo 76,1%, Montecastrilli 76%, Piegaro 72,2%, Valfabbrica 72,5%;
Comuni tra 5.000 e 20.000 abitanti: Torgiano 76,1%, Castiglione del Lago 72,8%;
Comuni sopra i 20.000 abitanti: Assisi 72,9%.

Andrea Pescari dopo la laurea triennale al corso di Scienze della comunicazione dell'Università di Perugia, ha conseguito la magistrale in Comunicazione pubblica, digitale e d?impresa con una tesi su...