Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Magione, truffano una donna fingendosi il figlio via sms: rubati 990 euro. Denunciati due ragazzi

truffa online

Contattano una donna e si fingono il figlio chiedendo un ingente somma di denaro. Rintracciati e denunciati due ragazzi, di 24 e 21 anni, per il reato di truffa in concorso. La vittima del raggiro, residente a Magione, aveva denunciato l'episodio ai carabinieri lo scorso novembre. Secondo quanto ricostruito dalle indagini dei militari, la donna è stata contattata attraverso una nota applicazione di messaggistica. Uno dei due soggetti si sarebbe finto suo figlio, spiegando che la stava contattando con un'utenza diversa perché aveva smarrito il telefono. Così chiede alla donna di farsi accreditare 990 euro su una carta prepagata per poter pagare alcune spese. La madre, ignara di tutto, ha eseguito il bonifico. Dopo attente verifiche, i carabinieri sono risaliti sia all'intestatario dell'utenza telefonica utilizzata dal presunto truffatore, sia all'intestatario della carta prepagata sulla quale sono arrivati i 990 euro. I due, originari della Lombardia e della Campania, sono stati denunciati alla procura della Repubblica di Perugia poiché ritenuti presunti responsabili del reato di truffa in concorso ex art. 640 del codice penale.

Andrea Pescari dopo la laurea triennale al corso di Scienze della comunicazione dell'Università di Perugia, ha conseguito la magistrale in Comunicazione pubblica, digitale e d?impresa con una tesi su...