Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Marsciano, minacciano di morte a mano armata due giovani: estorsioni da 2.500 euro. Tre arresti

pistola arma

Si impossessano di 2.500,00 euro con la violenza e minacciando a mano armata due giovani 22enni. Arrestate tre persone a Marsciano, due italiani di 28 e 49 anni, e un romeno di 37 anni, su ordinanza del Gip del Tribunale di Spoleto, per il reato estorsione aggravata, continuata e in concorso. Hanno agito in concorso con una complice, di anni 43, arrestata in flagranza lo scorso 2 febbraio mentre commetteva un'altra estorsione. La banda, stando a quanto riportato nella nota del comando provinciale dei carabinieri, è riuscita in più occasioni, dal mese di agosto ad oggi, ad estorcere ai due ragazzi oltre 2.500,00 euro. Dalle risultanze investigative dei militari di Todi, si sono impossessati del denaro dopo vari episodi di percosse e minacce di morte, anche attraverso l'utilizzo di armi come strumenti intimidatori. Strumenti che sono stati tutti recuperati nelle successive perquisizioni, che hanno visto il sequestro anche di una pistola scacciacani e di un fucile con alcune decine di proiettili illegalmente custoditi. Il 49enne è stato associato al carcere di Spoleto, gli altri due indagati sono agli arresti domiciliari.