Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Ternana - Bari, partita a rischio incidenti: vietata la vendita di biglietti ai tifosi pugliesi

tifosi bari Bari senza tifosi nel ritorno playout

Ternana - Bari, biglietti vietati ai tifosi biancorossi per la partita di ritorno dei playout di serie B, in programma giovedì 23 maggio allo stadio Libero Liberati. E' stato il prefetto di Terni, Giovanni Bruno, a deciderlo dopo aver preso atto delle considerazioni espresse dal Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive e dopo aver sentito il questore. Bruno ha disposto il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Puglia. Il Comitato aveva evidenziato all'Autorità provinciale di pubblica sicurezza di Terni che, dall'esame dei profili di rischio connessi all'incontro, sussiste il concreto pericolo di turbative per l'ordine e la sicurezza pubblica, tenuto conto dei gravi incidenti che si sono verificati in occasione della gara del 19 marzo 2023 disputata a Terni. Prima dell'inizio di quella partita si verificarono disordini tra le tifoserie a seguito del tentativo degli ultras baresi di incendiare uno striscione sottratto agli ternani. Le tensioni proseguirono anche al termine della gara nelle fasi del deflusso e furono feriti alcuni uomini delle forze dell'ordine. Episodi che hanno inasprito il clima di già forte rivalità tra le tifoserie, rendendo necessaria, per le partite successive, l'adozione di provvedimenti di rigore finalizzati a vietare la presenza di tifosi ospiti. Da qui la decisione di vietare la vendita di biglietti.