Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Terni, Stefano Bandecchi pronto a candidare Vittorio Sgarbi: "Ha detto che ci penserà"

Stefano Bandecchi Il sindaco Stefano Bandecchi

Stefano Bandecchi, sindaco di Terni e leader di Alternativa Popolare, è pronto a candidare Vittorio Sgarbi alle elezioni europee. Dopo le dimissioni da sottosegretario alla Cultura, il critico d'arte riceve la proposta di scendere in campo accanto a Bandecchi. In una intervista al Fatto Quotidiano, il sindaco spiega di averlo chiamato per proporgli la candidatura "ha detto che ci avrebbe riflettuto, ma io un posto per lui ce l'ho sempre libero". A Bandecchi non è piaciuto cosa è accaduto, ma soprattutto come Sgarbi è stato trattato: "Impedire a Sgarbi la possibilità di fare convegni e conferenze, è come tagliare le ali a un'aquila. Il sottosegretario non è una professionalità. Se va a fare un lavoro continuativo posso capirla, ma se fa un'intervista, inaugura una mostra, cioè una cosa saltuaria io non la vedo così". Da qui l'idea di candidarlo, nella speranza che possa essere d'aiuto al raggiungimento della soglia del 4%. "Gli ho semplicemente detto che secondo me lui aveva sbagliato a dare le dimissioni, doveva aspettare che tutti si prendessero le pa**e in mano. Invece lui ha facilitato la vita ai vecchi amici mentre lo stavano tradendo perché ora Berlusconi non c'è più. Così gli ho chiesto se gli andasse di fare questa cosa con Alternativa Popolare, veri liberali".

Giuseppe Silvestri, caporedattore web nell'ufficio di direzione. Ascolano, classe '67, ha iniziato a scrivere per i quotidiani a 17 anni. Al Gruppo Corriere dal 1995. Dopo esperienze in tutti i settor...