Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Terni, Fratelli d'Italia punta il dito contro Bandecchi: "Un fatto tutto interno ad AP"

La conferenza stampa dei consiglieri di FdI La conferenza stampa dei consiglieri di FdI

"L'abbiamo detto in tempo reale e, poi, se ce ne fosse stato bisogno, sono arrivate tutte le conferme possibili ed immaginabili. Le pseudo-dimissioni del sindaco di Terni Stefano Bandecchi erano e sono rimaste nient'altro che una lettera raccomandata alla sua maggioranza: una circolare interna, un ?pizzino' ai suoi consiglieri ed assessori per ribadire il concetto "qui comando io; chi non è con me, è contro di me". Un fatto tutto interno ad Alternativa Popolare, per ribadire chi è il padrone ed imporre l'obbedienza". Così Fratelli d'Italia durante la conferenza stampa tenuta dal gruppo consiliare sabato 17 febbraio.
"Un fatto tutto interno: dunque, l'ennesima offesa alle istituzioni ed alle sue regole. Una farsa".
"Dopo la revoca (ampiamente prevista) di queste dimissioni-farsa, cosa resterà dell'ennesima brutta pagina scritta dall'Amministrazione in carica? Nient'altro che un'ulteriore perdita di credibilità".
Una vicenda della quale FdI ha voluto sottolineare due aspetti. "Nel dimettersi, Bandecchi ha messo sotto accusa il suo entourage: i suoi assessori, i suoi consiglieri comunali, definiti inadeguati, non all'altezza del governo della città. E sempre nel dimettersi Bandecchi ha accusato il suo entourage anche di essere espressione della vecchia politica, espressione dei difetti dei vecchi partiti".