Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Terni, tentato furto al forno Colasanti: forzano la porta d'ingresso, entrano ma non trovano niente

spaccata forno Colasanti

Piazza del Mercato a Terni, una zona in pieno degrado e abbandono, con pochi negozi ancora aperti. Ed è ovvio che la maggioranza delle serrande abbassate e le luci spente favoriscono chi decide di compiere azioni illecite. L'ultimo episodio è stato l'altra notte un tentato furto al forno di Vittorio Colasanti, con bottino praticamente pari a zero, considerato che ormai nessuno lascia più soldi contanti in cassa. Così il titolare della storica panetteria di piazza del Mercato si è trovato a fare i conti soltanto con i danni provocati alla sua porta d'ingresso, che è stata forzata, oltre alla rabbia di dover sborsare soldi per rimetterla a posto. Peraltro il colpo da Colasanti non è stato l'unico di quella notte, visto che anche alla sartoria Banderari, sempre in centro ma in via De Filis, i banditi sono entrati a caccia della cassa, restando anche in questo caso a mani vuote. Malgrado tutto, questa recrudescenza di atti criminosi, sebbene caratterizzati da bottini pressoché nulli, fa crescere l'allarme se non altro per i danni cagionati a porte e/o vetrine. A tale riguardo Confartigianato Imprese Terni fa sentire la sua voce e chiede "un incontro al Comune di Terni e al prefetto per fare il punto sugli interventi di controllo e contrasto di questi fenomeni e sulla efficacia ed estensione dei sistemi di videosorveglianza. Gli esercizi artigianali e commerciali oltre a costituire elementi positivi dello sviluppo locale e contribuire ai livelli di occupazione sono una delle principali componenti dei livelli di vivibilità delle aree urbane e stanno attraversando un periodo di grande difficoltà soprattutto a Terni dove, si ricorda, che la tassazione delle imposte locali e le tariffe dei servizi sono deliberate ai livelli massimi ammissibili e tra i più alti in Italia". "Confartigianato Terni - prosegue l'associazione di categoria - ritiene che sia essenziale migliorare in tempi brevi i sistemi di videosorveglianza, anche con la collaborazione degli esercizi e ridare in questo modo tranquillità e prospettive all'intero settore commerciale e artigianale locale".

Classe 1966, Giorgio Palenga è caposervizio della redazione di Terni del Corriere dell'Umbria. Ha iniziato a frequentare le redazioni a soli 20 anni, prima nell'emittente tv Tele Città poi proprio a...