Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Terni, continui messaggi, pedinamenti e molestie verbali: divieto di avvicinamento per il 38enne

molestie pedinamenti

I carabinieri della compagnia di Terni hanno dato esecuzione, nei confronti di un 38enne ternano, gravato da precedenti, alla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa e ai luoghi dalla stessa frequentati, emessa dall'ufficio del gip del Tribunale di Terni per i reati di atti persecutori e molestie. Dall'attività d'indagine scaturita dalla querela sporta a fine gennaio, presso la stazione di Papigno, da una 22enne dipendente di un esercizio commerciale del capoluogo, è emerso che l'uomo, con condotte reiterate da oltre un anno, l'aveva tormentata, dapprima sui social, poi con continui messaggi telefonici, arrivando infine a pedinarla e ad appostarsi nel luogo di lavoro, dove l'aveva anche molestata verbalmente. Nonostante gli innumerevoli inviti a smetterla, il comportamento ossessivo dello stalker l'aveva di fatto posta in uno stato di permanente ansia. Acquisiti elementi indiziari a carico del 38enne, è stata adottata la misura.