Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

A Terni 16 milioni del Piano periferie, il punto sui progetti: il 60% già attuati

Marco Iapadre, assessore all'Urbanistica Marco Iapadre, assessore all'Urbanistica

"Il Comune di Terni sta rispettando il cronoprogramma del Piano periferie, siamo al 60% dell'attuazione di un investimento complessivo di 16 milioni, 10 dei quali messi a disposizione dalla presidenza del consiglio dei ministri. Ci sono tutte le condizioni per concludere il progetto che riqualifica zone rilevanti della nostra città entro il 2025, così come previsto. Un obiettivo rilevante dovuto al rilancio voluto da questa amministrazione e dall'impegno degli uffici, elementi che hanno consentito di superare le difficoltà che negli anni ne hanno messo più volte a rischio l'attuazione", dichiara l'assessore del Comune di Terni, all'Urbanistica Marco Iapadre.
Nella giornata di martedì 6 febbraio l'amministrazione comunale ha accolto a Terni una delegazione della Presidenza del Consiglio dei ministri per una visita interamente dedicata al Piano periferie, di cui quest'ultima è titolare.
La giornata si è aperta con un incontro tra il vice sindaco Riccardo Corridore, l'assessore all'Urbanistica Marco Iapadre, l'assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Maggi, il direttore generale Claudio Carbone, il dirigente della Pianificazione Territoriale Claudio Bedini, il responsabile del Piano periferie Roberto Meloni e i due rappresentanti della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il vice presidente consigliere Marco Villani e Carmela Giano responsabile tecnico dei Piani periferie.
Ha fatto seguito un sopralluogo che ha toccato alcuni dei luoghi cittadini interessati dagli interventi, in parte realizzati, in parte avviati, previsti dal Piano.