Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Spoleto, spaccata in una bar: fuggono con tabacco e Gratta e vinci. Banda ripresa dalle telecamere

spaccata bar api Il bar Api in via San Carlo

La città di Spoleto torna nel mirino dei ladri. Nella notte tra mercoledì e giovedì sono state infatti registrate delle spaccate ai danni di due esercizi commerciali: si tratta del Bar Api in via San Carlo e del salone di bellezza Isalò in via Nursina. Di entrambe le vicende se ne sta occupando la locale compagnia dei carabinieri guidata dal capitano Teresa Messore, che ha subito provveduto ad avviare tutti i rilievi del caso volti alla ricerca di elementi ed indizi utili che possano ricondurre all'identità dei responsabili. Nel primo caso il gruppo di malviventi ha inizialmente provato ad entrare forzando la serratura, senza riuscirci. Nel giro di pochi secondi ha quindi deciso di introdursi all'interno dell'attività mandando in frantumi una delle vetrate. Una volta dentro, ha iniziato a fare razzia di tabacchi e gratta e vinci fuggendo, in seguito, a bordo di un'automobile in direzione Terni. Il colpo è durato complessivamente lo spazio di 4 minuti e sul posto, subito dopo aver ricevuto la segnalazione, sono giunti la vigilanza privata ed i militari. I quali hanno provveduto ad acquisire le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza attivo nel locale. Le telecamere, in particolare, avrebbero inquadrato 5 persone con il volto coperto da un passamontagna e da un cappuccio: certezze sull'effettiva composizione del gruppo, in ogni caso, le si avranno più avanti, non appena si concluderanno le analisi di filmati da parte dei carabinieri. In corso, oltre alle indagini, anche la quantificazione del bottino rubato. Si tratta del secondo furto subito in pochi mesi dal Bar Api: a settembre un altro commando era riuscito ad aprire la porta di ingresso trafugando i soldi rimasti in cassa, pacchetti di sigarette e centinaia di tagliandi per poi darsi alla macchia, facendo così perdere le proprie tracce. Per quanto riguarda invece il salone di bellezza, i ladri hanno provato a fare irruzione assestando alcuni colpi decisi al vetro che, però, ha resistito: da qui la decisione dei malviventi di desistere e dileguarsi.