Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Nocera Umbra, abbandona i rifiuti in aree verdi: recuperati oltre 200 sacchi neri. Denunciato

rifiuti bosco

Rifiuti abbandonati a ridosso del Parco regionale del Subasio. Dall'estate 2023, i Forestali di Nocera Umbra sono stati impegnati in una complessa indagine. Hanno rintracciato una vera e propria discarica, i militari hanno recuperato oltre 200 sacchi neri di materiale edile, cartongesso, bombolette, corrugati e fili elettrici, ritrovati in 7 aree in parte di proprietà comunale e in parte privata. Il Comune di Nocera Umbra e i privati hanno denunciato e recuperato, a loro spese, i rifiuti, in modo da non compromettere ulteriormente l'integrità delle aree boscate, vista la presenza di rifiuti pericolosi per l'ambiente. In tutti i siti i rifiuti rinvenuti erano di materiale derivante da attività edilizia. Grazie ai frammenti di materiale e indizi sequestrati, i militari sono riusciti a individuare il responsabile, le ditte operanti nel settore edilizio e i cantieri. I rifiuti sono stati smaltiti illecitamente in aree boscate, piuttosto che nelle discariche autorizzate, risparmiando costi di gestione. Il presunto responsabile rischia, ai sensi del Testo unico Ambientale, l'arresto e un'ammenda, commisurata in base alla natura dei rifiuti, nonché il risarcimento dei danni ed il pagamento di tutte le spese che i proprietari hanno dovuto sostenere per smaltire i rifiuti. Il reato, secondo quanto riportato nella nota dei carabinieri Forestali, potrà ripercuotersi inoltre anche sull'attività futura della ditta responsabile, specialmente per la partecipazione a gare di appalto per lavori pubblici.