Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Valnerina, soldi e progetti per ponte e incrocio. Sopralluogo della Provincia di Perugia

valnerina strade Il sopralluogo in Valnerina

Finalmente sembra essere arrivata l'ora di spingere per la soluzione di alcuni problemi delle strade della Valnerina. La presidente della Provincia di Perugia, Stefania Proietti, accompagnata dai consiglieri provinciali Erika Borghesi e Letizia Michelini e dal tecnico Fabio Remigi, insieme al sindaco di Cerreto di Spoleto, Giandomenico Montesi, ha effettuato un sopralluogo nella zona. Il primo problema affrontato è stato quello del ponte sul fiume Nera sulla strada provinciale 470 di Poggiodomo che unisce i comuni di Cerreto di Spoleto, Poggiodomo e Monteleone di Spoleto ed è interessato da un finanziamento del sisma 2016, con ente attuatore Anas, che ha assegnato la progettazione a un professionista esterno. Montesi ha chiesto alla presidente Proietti di sollecitare un incontro tra i soggetti interessati per esaminare il progetto spiegando che "la 470 è l'unica strada di collegamento per le frazioni di Ponte e Rocchetta; per l'espletamento del servizio di bus scolastico; per lo stabilimento dell'acqua Misia e per l'impianto ittiogenico della Regione, quindi, va assolutamente scongiurata la chiusura per i lavori trovando soluzioni progettuali alternative". Poi l'attenzione si è soffermata sull'intervento che la Provincia di Perugia è riuscita a inserire e farsi finanziare attraverso il decreto ministeriale 394/2021 "Area Interna Valnerina". "L'intervento - ricordano Proietti e Borghesi- è di particolare importanza perché prevede tra le altre cose, l'adeguamento dell'incrocio tra la strada regionale 209 Valnerina e la provinciale 465/1 di Meggiano in prossimità dell'abitato di Triponzo. La soluzione tecnica da adottare e perseguire riguarda il miglioramento della visibilità reciproca fra i flussi veicolari. "La Provincia - concludono Proietti e Borghesi - ha recentemente affidato l'incarico della progettazione ad un professionista esterno per la realizzazione del progetto di messa in sicurezza dell'incrocio, il finanziamento previsto per i lavori ammonta a 538.282,80 euro e l'inizio dei lavori è prevista per l'estate".