Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, Sarah Bistocchi commissaria del Pd: la scelta di Bori dopo le dimissioni di Cristofani

Sarah Bistocchi Sarah Bistocchi, capogruppo del Pd

Sarah Bistocchi, capogruppo in consiglio comunale, è la nuova commissaria del Pd di Perugia. Dopo le dimissioni del segretario comunale Sauro Cristofani, annunciate nella giornata di sabato 27 gennaio, il segretario regionale Tommaso Bori ha convocato una riunione, nella serata di domenica 28 gennaio, per tracciare il percorso del partito nei mesi che lo separano dalla chiamata alle urne di giugno. Nell'incontro è stato scelto di affidare il partito a Sarah Bistocchi, fedelissima di Bori. "Alla vigilia di una nuova importante riunione della coalizione e a poco più di 130 giorni dal voto e 90 dalla presentazione delle liste - ha spiegato Bori - l'attività politica del nostro partito e della coalizione che stiamo costruendo, non può permettersi di subire battute d'arresto. In questo delicato, quanto cruciale momento, quindi, è necessario rendere operativo, fin da subito, il livello comunale di Perugia e dotarlo di una struttura organizzata, al fine di velocizzare l'iter che ci porterà alle elezioni, certo che di poter agevolare anche un clima di condivisione e collaborazione tra tutto il gruppo dirigente del partito cittadino". "Un ringraziamento va, innanzitutto, al segretario uscente, Sauro Cristofani - ha detto la neo commissaria Bistocchi -, a cui riconosciamo il grande lavoro svolto insieme in questi due anni: è da lì che dobbiamo ripartire. Mi accingo a svolgere questo ruolo con spirito di servizio e senso di responsabilità. In questo non sarò sola: lo farò insieme agli altri soggetti rimasti in carica, il presidente dell'assemblea comunale e il tesoriere, insieme ai quali condurrò una gestione collegiale, a cominciare dalla segreteria uscente, perché tutti dobbiamo continuare ad avere cittadinanza e a dare il proprio contributo". Poi conclude: "La campagna elettorale è già cominciata e il Pd deve cambiare marcia e recuperare terreno. Nessuno di noi può pensare di fare un passo indietro: tutti dobbiamo sentirci responsabilizzati e stare uniti, perché le grandi sfide si vincono insieme. Battere le destre in qualche mese è una grande sfida: una sfida giusta, e possibile"

Andrea Pescari dopo la laurea triennale al corso di Scienze della comunicazione dell'Università di Perugia, ha conseguito la magistrale in Comunicazione pubblica, digitale e d?impresa con una tesi su...