Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Truffa da 130 milioni di euro con il Superbonus 110: sei arresti. Cantieri finti anche a Perugia

superbonus 110

I rappresentati legali di circa 50 società cartiere avrebbero falsamente attestato di agire in qualità di proprietari di proprietari o incaricati dei lavori di riqualificazione energetica e rifacimento facciate di edifici residenziali in Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Puglia, Piemonte, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Veneto e pure in Umbria, risultati del tutto inesistenti all'esito delle investigazioni. Questi gli esiti di un'attività investigativa diretta dalla procura di Napoli Nord che ha portato all'esecuzione di un'ordinanza che dispone gli arresti in carcere nei confronti di sei persone, il sequestro preventivo per circa 16 milioni di euro a carico di 34 persone e il sequestro preventivo di crediti d'imposta fittizi del valore complessivo di circa 48 milioni di euro, nei confronti di 35 tra persone fisiche e giuridiche fiscalmente residenti in diverse regioni italiane. La frode è per complessivi 130 milioni di euro.