Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, appiccano incendi a scuola. Evacuati due istituti superiori, c'è l'ipotesi sfida social

uscita emergenza

Cestini e rifiuti a fuoco, in due scuole del capoluogo. Stesso giorno, stesso orario, all'incirca. Medesimo risultato: immobili evacuati. Dietro c'è il sospetto di una sfida a mezzo social (social challenge) tra ragazzi. E' quanto avvenuto giovedì 22 febbraio al Capitini e al Pieralli, due delle superiori del capoluogo. Nel primo caso è stata sporta denuncia ed è stato chiesto l'intervento dei vigili del fuoco. Disposte anche le verifiche sulla stabilità della struttura. Il dirigente scolastico, Silvio Improta, è convinto che dietro vi sia una sfida tra ragazzi. "Difficile pensare a una coincidenza" spiega. "Nel nostro caso si è trattato di un principio d'incendio al bidone dei rifiuti che utilizzano i bidelli. E' avvenuto intorno all'ora di pranzo". Sarebbe stato visto anche uno incappucciato che scappava. Medesima dinamica al Pieralli. La dirigente Simona Zoncheddu racconta che un insegnante ha notato del fumo provenire da un bagno, dove era stato appiccato il fuoco a un cestino. Fiamme subito sedate con un po' d'acqua, istituto evacuato. Altri casi sarebbero stati segnalati anche in altri istituti.

Alessandro Antonini, 47 anni, giornalista professionista, è redattore del Corriere dellâ??Umbria dal 2003 e si occupa di politica, cronaca nera e giudiziaria. Ma non disdegna economia, sindacale, (m...