Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, accoltellato in piazza Partigiani. Un testimone: "Ha gridato aiuto. Io ho chiamato il 118"

coltellate

"E' arrivato urlando aiuto, aiuto mi hanno accoltellato". A parlare è la mamma dell'uomo che martedì 26 marzo sera ha accolto un giovane che in piazza Partigiani a Perugia ha detto di essere stato accoltellato nel corso di una rapina. "Mio figlio - racconta la titolare della tabaccheria, ha avuto paura perché sa ne succedono di tutti i tipi, ha pensato che magari potesse essere anche lui in pericolo. Un cliente si è reso conto di quello che stava succedendo ed è tornato indietro per dare un mano. Il giovane si è accasciato sulla panchina, in attesa dell'arrivo della polizia e del 118". Secondo quanto è stato possibile apprendere il ragazzo di 19 anni poi non ha nemmeno voluto farsi visitare. Fortunatamente non aveva quindi ferite gravi. La polizia - sul posto è intervenuta la squadra volante della questura di Perugia - è al lavoro per delineare il perimetro della vicenda e nel caso individuare l'eventuale aggressore. Negli ultimi giorni anche un ragazzo originario del Gambia aveva raccontato ai carabinieri di essere stato ferito a una mano con un coltello durante una rapina, nel corso della quale gli avevano rubato il telefono cellulare.