Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, aggredisce e minaccia di morte l'anziana madre affetta da demenza senile. Arrestato

Il carcere di Capanne Il carcere di Capanne

Maltrattamenti e aggressioni contro la madre anziana affetta da demenza senile. Secondo quanto riportato nella nota della procura, l'uomo - italiano di 59 anni residente a Perugia - è stato protagonista di molteplici episodi di violenza contro la donna. Dalle indagini è emerso che il 59enne, per futili motivi e sempre sotto l'effetto dell'abuso di alcol, ha aggredito con schiaffi e spintoni la madre, provocandogli lesioni personali che necessitavano di cure sanitarie. La donna, seguita dai servizi sociali per la lieve demenza senile, era stata minacciata di morte e, in un'occasione, il figlio aveva detto di volerla buttare giù dalla finestra. La procura, alla luce delle risultanze investigative e dei gravi indizi di colpevolezza, ha chiesto al Gip del tribunale di Perugia l'emissione della misura cautelare in carcere. Provvedimento che il Gip ha applicato. Gli agenti dell'Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della questura di Perugia unitamente ai colleghi dell'Arma dei carabinieri hanno rintracciato l'uomo e lo hanno associato nel carcere di Capanne per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Il 59enne era già stato sottoposto a procedimento penale per violenze contro la madre - avvenuti dal mese di febbraio al mese di aprile 2023 -, con la conseguente applicazione del divieto di avvicinamento. Il provvedimento era stato revocato nel mese di luglio dello stesso anno a causa di remissione di querela.