Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, presentato Umbria Jazz 2024 al Blue Note di Milano: grandi nomi e talenti emergenti

presentazione La presentazione dell'edizione 2024

Le ultime news sui concerti all'arena risalgono a qualche giorno fa: la fisarmonica di Richard Galliano e Vinicio Capossela, grande amico di Sergio Piazzoli per ricordarne i dieci anni della scomparsa, sono gli ultimissimi ingaggi, ma per tutto il resto anche l'edizione 2024, la prima dopo il cinquantennio festeggiato lo scorso anno, ricalca la formula vincente che ha fatto la fortuna del festival, ormai riconosciuto tra i più importanti al mondo. Così, come ormai consuetudine da qualche anno a questa parte, vale a dire da quando Radio Montecarlo ha fatto il suo ingresso in Umbria jazz come media partner e sponsor ufficiale, la truppa umbra composta da Carlo Pagnotta, il presidente della Fondazione Gianluca Laurenzi, la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei sono stati ospitati nel tempio del jazz italiano ed europeo Blue Note (derivazione del celebre jazz club newyorkese) per presentare l'edizione 2024 (12-21 luglio) del festival che, come tutti ormai dicono a torto o a ragione, sarà l'edizione di Lenny Kravitz, dato che sarà la rock star ultra celebrata al mondo con circa 40 milioni di dischi venduti sinora, a suggellare il festival della prossima estate, il 13 luglio.