Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, documento di Sciogliamo il Nodo inviato a enti e procura: "E45 e viadotto sono sicuri?"

incidente stradale Uno degli incidenti sulla E45

Il tratto di E45 tra Collestrada e Ponte San Giovanni e il viadotto Volumni sul raccordo Perugia - Bettolle sono sicuri? Lo chiede e se lo chiede il coordinamento Sciogliamo il Nodo che in un comunicato annuncia di aver inviato formale segnalazione ad Anas, Regione Umbria e Comune di Perugia e per conoscenza anche alla Polizia Stradale e alla Procura di Perugia. Nel documento è evidenziato "lo stato di abbandono in termini di adeguatezza agli standard e in termini di sicurezza" dei due tratti di strada presi in considerazione. In particolare vengono messe in evidenza "l'assoluta assenza di segnalazioni verticali ed orizzontali ben prima della rampa che collega l'E45 con il raccordo Perugia - Bettolle per indirizzare adeguatamente il traffico; la inadeguatezza, ricordando i recenti incidenti, delle protezioni laterali (guardrail) in tutta la tratta ed in particolare sul Viadotto Volumni".
"Come dimostra la recente tragedia di Mestre - scrive il coordinamento - è fondamentale prestare particolare attenzione alla sicurezza di tutti i viadotti. Si raccomanda agli enti di adoperarsi per operare in direzione di una mobilità equa e sostenibile, privilegiando con interventi ed incentivi al cittadino il trasporto pubblico. Ricordandiamo che Italia Nostra ha fatto ricorso, nei modi consentiti dalla legge, contro il decreto del Ministero Ambiente che ha espresso parere favorevole sul progetto Nodino sia pure con verifiche di attuazione e di rispetto prescrizioni in sede di progettazione esecutiva ancora di là da venire".