Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, la polizia ricorda Luca Benincasa in occasione del 22esimo anniversario della morte

cerimonia luca benincasa

La polizia ricorda Luca Benincasa, assistente della polizia di Stato, in occasione del ventiduesimo anniversario della sua scomparsa. La commemorazione ha avuto inizio nel raccordo Perugia-Bettolle dove, 22 anni fa, venne colpito da una serie di colpi di un'arma da fuoco sparati da uomini in fuga dopo una rapina in banca. Dopo la deposizione di un omaggio floreale e la benedizione da parte del Cappellano della questura, frate Rosario Gugliotta, nel monumento in memoria della Medaglia d'Oro al Valor Civile, la cerimonia si è spostata nella chiesa di Santa Maria Assunta a Collestrada (Pg) dove è stata celebrata una Messa in suffragio. Presenti alla cerimonia, la famiglia Benincasa, il vicario del prefetto di Perugia, Nicola De Stefano, il questore di Perugia, Fausto Lamparelli; il dirigente del Compartimento della Polizia Stradale Lazio - Umbria, Teseo De Sanctis, il comandante provinciale dell'Arma dei Carabinieri col. Sergio Molinari, il colonnello Querqui Giampaolo in rappresentanza del Comandante provinciale della Guardia di Finanza. In rappresentanza del sindaco di Perugia, l'assessore Luca Merli. Presente anche il Direttore dell'Istituto per Sovrintendenti della polizia di Stato di Spoleto, Maria Teresa Panone e dei rappresentanti dell'associazione Nazionale polizia di Stato. Al termine della cerimonia, è stato deposto omaggio floreale sulla tomba di Luca Benincasa. Presenti anche una rappresentanza di Allievi Vice Ispettori dell'Istituto per Sovrintendenti Rolando Lanari di Spoleto. Alla cerimonia ha partecipato anche l'agente della polizia di Stato, Francesco Benincasa, figlio della Medaglia d'oro, che da giugno del 2020 presta servizio alla questura di Perugia.

cerimonia in chiesa
cerimonia in chiesa