Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, lavori in via Pinturicchio e in via Piaggia Colombata: divieti e modifiche al traffico

lavori piagga colombata

Interventi di rifacimento del manto stradale sono previsti in due strade diventate, a causa di buche e dossi, quasi impercorribili. Si tratta di via Pinturicchio e via Piaggia Colombata a Perugia. In particolare, per consentire l'esecuzione di lavori, dal 27 al 31 maggio il Comune ha disposto il divieto di transito lungo via Piaggia Colombata dalle 8.30 alle 17.30 e in via Pinturicchio dalle 18 alle 6 del giorno successivo. In entrambi i casi, è prevista una deroga al divieto per i veicoli di soccorso e per quelli dei residenti diretti alle aree interne. "Nelle ore in cui i lavori non saranno eseguiti - spiega l'amministrazione comunale in una nota - sarà ripristinata la regolare circolazione stradale". Intanto nell'ambito della collaborazione tra Comune e cittadini Palazzo dei Priori procedere alla stipula di un patto di collaborazione con Tiziano Moretti, titolare della ditta di movimento terra Federico e Tiziano Moretti, "per la sistemazione e ripulitura di un tratto della strada comunale denominata via del Montebello che va da via Tuderte al cimitero di Montebello. Il soggetto proponente si impegna altresì a svolgere con propri mezzi e attrezzature le lavorazioni relative all'intervento". E' quanto riporta una determina dirigenziali pubblicato all'albo pretorio. Il regolamento del Comune prevede che "i soggetti attivi, come definiti all'articolo 2, possono attivarsi spontaneamente o su sollecitazione del Comune, per la cura e valorizzazione dei beni comuni urbani, tramite interventi volti alla protezione, conservazione ed alla manutenzione degli stessi per garantire e migliorarne la loro fruibilità e qualità". Lo strumento "attraverso il quale viene concordato tutto quanto necessario ai fini della realizzazione degli interventi di cura e valorizzazione dei beni comuni, anche occasionali, è il patto di collaborazione da sottoscrivere con il soggetto proponente in base a quanto stabilito dall'articolo 5 del regolamento".