Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, chiusa in via precauzionale la scuola dell'infanzia in via Quieta. Alunni trasferiti

scuola dell'infanzia La scuola dell'infanzia in via Quieta

Chiusa in via precauzionale la scuola dell'infanzia in via Quieta a Perugia. E' stata emessa nel pomeriggio di mercoledì 24 gennaio l'ordinanza sindacale. Una decisione resa necessaria dalle anomalie riscontrate alle strutture fondali emerse nel corso degli ordinari controlli dei tecnici comunali. In seguito a un incontro tra il vice sindaco Gianluca Tuteri, i tecnici comunali, la dirigente scolastica, le insegnanti e i genitori degli alunni, è stata presa all'unanimità la scelta di trasferire le attività didattiche in un'altra sede. Infatti, già dalla mattinata di mercoledì 24 gennaio, i bambini e le bambine hanno svolto regolare attività didattica nel plesso XX giugno, che ospita la scuola dell'infanzia e primaria. In via Quieta proseguiranno approfonditi rilievi e monitoraggi per capire le azioni più efficaci per ripristinare il prima possibile le condizioni di sicurezza necessarie alla riapertura. "Abbiamo deciso di procedere con la chiusura precauzionale della scuola di via Quieta - ha spiegato il vice sindaco Gianluca Tuteri - per garantire la totale incolumità dei bambini e bambine che frequentano il plesso. Ciò ci consentirà di effettuare i rilievi del caso e, se necessario, di procedere con l'individuazione delle opere opportune per garantire la messa in sicurezza della struttura. La nostra preoccupazione è stata di condividere fin da subito questo percorso con la dirigente scolastica, le insegnanti e con tutte le famiglie garantendo un'adeguata delocalizzazione dell'attività didattica in locali presenti all'interno della scuola XX giugno. Nel contempo è già stato messo a disposizione delle famiglie che vorranno usufruirne un mezzo di trasporto gratuito per accompagnare, sia all'andata che al ritorno, i bambini e le bambine residenti nei pressi di via Quieta al plesso di borgo XX giugno".

Andrea Pescari dopo la laurea triennale al corso di Scienze della comunicazione dell'Università di Perugia, ha conseguito la magistrale in Comunicazione pubblica, digitale e d?impresa con una tesi su...