Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Levi Strauss fa causa a Brunello Cucinelli per l'etichetta rettangolare dei jeans "quasi identica"

levis pantaloni La linguetta sui jeans Levi's, registrata come marchio nel 1938

Levi Strauss fa causa a Brunello Cucinelli. Alla base della diatriba c'è l'iconica linguetta rettangolare sulla tasca posteriore, che da sempre contraddistingue i prodotti jeans di Levi's. L'iconico brand denim americano ha denunciato l'azienda umbra con l'accusa di aver violato il trademark dell'etichetta, brevettato 85 anni fa nel 1938. Secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa Reuters, la denuncia è stata depositata alla corte federale di San Francisco martedì 23 gennaio, allegando 14 foto di capi d'abbigliamento Brunello Cucinelli che mostrano copie "quasi identiche" della linguetta utilizzata dall'azienda americana. Levi Strauss sostiene che tale violazione potrebbe far confondere i consumatori, comportando al brand una perdita di vendite, portando quindi a "un danno incalcolabile e irreparabile" alla propria reputazione. Non è la prima battaglia legale tra Levi's e altri noti brand della moda. Infatti, nel 2018 e 2019 sempre per lo stesso motivo, sono stati citati in giudizio Kenzo e Saint Laurent. Stando a quanto riportato da Reuters, entrambi i casi si sono risolti con un accordo. Levi Strauss avrebbe affermato di aver provato a risolvere la diatriba con il brand umbro senza ricorrere al tribunale, ma il tentativo non sarebbe andato a buon fine.

Andrea Pescari dopo la laurea triennale al corso di Scienze della comunicazione dell'Università di Perugia, ha conseguito la magistrale in Comunicazione pubblica, digitale e d?impresa con una tesi su...