Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, arrivata la nuova Pet Tac all'ospedale: l'arcivescovo Maffeis ha benedetto il macchinario

benedizione macchinario

All'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia si è tenuto il rito di benedizione della nuova Pet Tc da parte dell'arcivescovo Ivan Maffeis. La cerimonia è andata in scena nel pomeriggio di lunedì 29 gennaio, giorno del patrono di San Costanzo. La nuova Pet Tc è stata acquistata a metà novembre 2023 con fondi Pnrr, per 2,4 milioni di euro. E' stata posizionata in una stanza, adeguatamente schermata per la radioprotezione, nella Medicina Nucleare al piano meno 1 del blocco P del Santa Maria della Misericordia. Il macchinario è in funzione da qualche giorno per le prove di taratura e collaudo. La Pet Tc è un'apparecchiatura di diagnostica strumentale pesante di alta specializzazione che viene utilizzata per lo studio di patologie oncologiche. Erano presenti la presidente della Regione, Donatella Tesei, il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, il direttore generale dell'Azienda ospedaliera di Perugia, Giuseppe De Filippis, accompagnato dal direttore sanitario, Arturo Pasqualucci, il direttore del dipartimento di Medicina e Chirurgia, Vincenzo Talesa, il direttore del dipartimento di diagnostica per immagini e laboratorio, Michele Duranti e il direttore di Medicina Nucleare, Massimo Eugenio Dottorini insieme ai suoi collaboratori sanitari. "Il compito che dovevamo affrontare era molto delicato per i nostri pazienti e operatori sanitari - ha detto Giuseppe De Filippis, direttore generale dell'azienda ospedaliera di Perugia ? ma sapevamo che costruire dentro le mura dell'ospedale un locale dedicato, adeguatamente schermato, per l'allocazione di questo importante macchinario era la cosa giusta da fare per i nostri utenti. Ci siamo impegnati a non sospendere gli esami e con un accordo di collaborazione con la USL Umbria 2 li abbiamo erogati presso l'ospedale di Foligno nel pieno rispetto delle priorità e per questo ringrazio tutti i sanitari coinvolti e i colleghi che ci hanno supportato. Questo che abbiamo la fortuna di aver installato ? ha continuato ? è un macchinario di ultimissima generazione un top di gamma unico in Umbria che necessitava di una struttura adeguata e di un percorso interno dedicato per tutti i pazienti che ne usufruiranno".

Andrea Pescari dopo la laurea triennale al corso di Scienze della comunicazione dell'Università di Perugia, ha conseguito la magistrale in Comunicazione pubblica, digitale e d?impresa con una tesi su...