Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Amelia, allarme furti: vertice in prefettura. Più controlli e collaborazione con i cittadini

vertice prefettura Una fase del vertice

Allarme sicurezza a Terni. Il prefetto Giovanni Bruno, oggi martedì 6 febbraio, ha presieduto una riunione tecnica di coordinamento, per l'esame della situazione relativa all'incremento dei furti e ai reati predatori nell'area della provincia, in particolare, del comune di Amelia. "All'incontro - si legge in un comunicato della prefettura - hanno preso parte i vertici provinciali delle Forze di Polizia e il sindaco di Amelia, nonché presidente della provincia, Laura Pernazza. Nel corso della riunione il sindaco, sottolineando la consueta, fattiva collaborazione fornita dalle forze dell'ordine, ha manifestato la propria preoccupazione per un fenomeno, quale quello dei furti nelle abitazioni, che, nei giorni scorsi, è risultato in aumento e che desta particolare allarme per larga parte della popolazione". E' stata concordata da prefettura e forze dell'ordine una linea di intervento basata su una costante azione preventiva "da attuarsi con l'intensificazione del controllo del territorio, oltre che con la prosecuzione dei servizi già in corso. In merito alle iniziative di prevenzione è stata evidenziata anche l'importanza della collaborazione dei cittadini, non solo mediante l'adozione di accorgimenti mirati al raggiungimento di una sicurezza sempre più attiva e partecipata, ma anche tramite la tempestiva segnalazione al numero unico di emergenza 112 della presenza di persone o situazioni sospette, in maniera tale da consentire alle forze dell'ordine di intervenire rapidamente e con efficacia".
E' stata concordata la promozione di incontri proprio tra le forze dell'ordine e la comunità amerina. Il sindaco ha assicurato massimo impegno e disponibilità alla collaborazione e all'attuazione delle indicazioni fornite dal tavolo, con la consapevolezza che le forze di polizia continueranno a monitorare costantemente il fenomeno. "Il prefetto - termina la nota - nel ringraziare il sindaco per la partecipazione alla riunione, ha inteso rappresentare come proprio la convocazione costituisca un ulteriore segnale di vicinanza ad un problema su cui la Prefettura mantiene alta l'attenzione, sottolineando quanto la questione avesse necessità di un'adeguata e immediata risposta, a tutela della sicurezza richiesta dalla cittadinanza".