Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Festival di Sanremo, un affare da 205 milioni di euro e 1.300 posti di lavoro

Amadeus conduttore Il direttore artistico Amadeus

Non solo canzonette, ma posti di lavoro e soldi. Il Festival di Sanremo fa bene all'economia del Paese. E' uno studio di Ey a fare l'analisi dell'impatto economico della kermesse della musica italiana. Il giro d'affari che ruota intorno al palco dell'Ariston, infatti, è di circa 205 milioni di euro (di cui 77 di valore aggiunto e circa 6 in più rispetto all'edizione precedente per una maggiore raccolta pubblicitaria) che hanno portato all'attivazione di circa 1.300 posti di lavoro, equivalenti a tempo pieno, di cui circa 860 grazie agli effetti indiretti e indotti che ammontano a 125. Il rapporto spiega che i settori con maggiore impatto sono quelli relativi ai servizi pubblicitari che denunciano un giro d'affari di 96 milioni di euro, quelli relativi all'alloggio e al catering, 13 milioni di euro, e quelli legati alla produzione cinematografica, televisiva e musicale che registrano volumi di circa 10 milioni.