Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Porno attore a processo per la morte di un fotografo con il rito del veleno del rospo

Nacho Vidal Nacho Vidal

In Spagna l'Alta Corte di Valencia ha annullato l'archiviazione provvisoria del caso contro l'attore, regista e produttore di film porno Nacho Vidal per un presunto reato di omicidio colposo commesso nel corso di un rituale con metilbufotenina, una sostanza presente nel veleno del rospo. A dare la notizia è la radio tv pubblica Rtve. La Corte ha ritenuto che ci siano prove sufficienti per giudicare Ignacio Jorda, (vero nome di Nacho Vidal), e altri due indagati in relazione alla morte di un fotografo, avvenuta il 28 luglio 2019 nella cittadina valenciana di Enguera, durante la celebrazione del rituale. Vidal, scrive Rtve, avrebbe guidato il rito e si sarebbe attribuito una "conoscenza speciale di questo tipo di cerimonia". Sarebbe stato sempre lui a predisporre la dose di veleno da far inalare al fotografo in una pipetta di vetro. Si presume che l'attore conoscesse la tossicità della sostanza e che nonostante questo non avesse preso "alcuna precauzione né prima né durante la somministrazione". Inoltre la Corte ritiene che Vidal sarebbe stato a conoscenza dell'incompatibilità della metilbufotenina con l'ingestione di cocaina e che poteva essere a conoscenza del fatto che la vittima aveva precedentemente assunto proprio questa droga. I fatti sono avvenuti il 28 luglio 2019 in una casa di Enguera di proprietà di Vidal.