Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Troppo internet modifica la chimica del cervello dei giovani. Comportamenti negativi

internet rete

Troppo internet altera il cervello dei giovani e aumenta i loro comportamenti da dipendenza. E' l'estrema sintesi di uno studio pubblicato su Plos Mental Health che ha esaminato 12 ricerche precedenti. Sono stati coinvolti 237 giovani tra i 10 e i 19 anni a cui è stata diagnosticata la dipendenza da internet nell'arco di dieci anni. Max Chang, autore principale dello studio e ricercatore presso il Great Ormond Street Institute of Child Health dell'Ucl, spiega che "l'adolescenza è una fase cruciale dello sviluppo durante la quale le persone attraversano cambiamenti significativi nella loro biologia, cognizione e personalità. In questo periodo il cervello è particolarmente vulnerabile agli impulsi legati alla dipendenza da Internet come l'uso compulsivo, il desiderio di utilizzare la tastiera e il consumo di media". I segni della dipendenza sono stati evidenti in più reti neurali nel cervello dei giovani presi in esame. E' stata notata una maggiore attività in alcune parti quando riposavano, mentre si è verificata una diminuzione complessiva della connettività funzionale nelle parti del cervello coinvolte nel pensiero attivo, la parte responsabile della memoria e del processo decisionale. "Il nostro studio - dice ancora Chang - dimostra che tutto ciò può portare a cambiamenti comportamentali e di sviluppo potenzialmente negativi che potrebbero avere un impatto sulla vita degli adolescenti. Ad esempio, potrebbero avere difficoltà a mantenere relazioni e attività sociali, mentire sull'attività online e sperimentare un'alimentazione irregolare e un sonno interrotto. La dipendenza da Internet altera la connessione tra le reti cerebrali nell'adolescenza".