Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Gubbio, donato un mini istero-resettoscopio all'ospedale di Branca, in ricordo del piccolo Neithan

mini istero-resettoscopio La donazione del mini istero-resettoscopio all'ospedale di Branca

L'ospedale di Branca, frazione di Gubbio, ha ricevuto la donazione di un mini istero-resettoscopio a tecnologia ibrida mono/bipolare. Lo strumento in ambito ginecologico consente il trattamento immediato della patologia senza la necessità di dover cambiare apparecchio o ricorrere a un'anestesia locale o generale. Questo permette alla paziente di risolvere la problematica ginecologica in un'unica seduta, di risparmiare economicamente e di abbattere le liste d'attesa. Lo strumento è stato donato dai coniugi Catia Daniela Caruso e Daniele Giappichelli, che hanno voluto ricordare con questa azione generosa, la drammatica perdita del loro amato figlio Neithan al reparto di ginecologia e ostetricia del presidio ospedalierodi Gubbio-Gualdo Tadino. Alla cerimonia della donazione, all'auditorium dell'ospedale di Branca, era presente Teresa Tedesco, direttrice del presidio ospedaliero Gubbio-Gualdo Tadino e del presidio ospedaliero unificato dell'Usl Umbria 1, Dario Rossetti, direttore del reparto di ostetricia e ginecologia di Branca, Luisa Alfonsi, ginecologa, Paola Biscarini, coordinatrice del reparto di ostetricia e ginecologia, Patrizia Cernicchi, coordinatrice dei poliambulati e l'ostetrica Lucia Monacelli. I medici hanno ringraziato i coniugi, sottolineando l'importanza e la gentilezza di questa donazione che permetterà, in maniera non troppo invasiva, di effettuare visite ginecologiche e individuare precocemente problematiche all'apparato femminile.

Annalisa Ercolani, anno 2001, dopo aver conseguito la laurea triennale in Filosofia e Scienze e tecniche psicologiche all?università di Perugia, frequenta la magistrale in Filosofia ed Etica delle Re...