Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Foligno, presentato il mezzo per il servizio di elisoccorso della Regione Umbria: si chiama Nibbio

elisoccorso nibbio

Presentato l'elicottero dedicato al nuovo servizio di elisoccorso della Regione Umbria. Si chiama Nibbio, il mezzo è stato presentato, nella mattina di martedì 27 febbraio, in una cerimonia all'aeroporto di Foligno, sede della base operativa del servizio. presenti i vertici delle istituzioni umbre, tra cui Donatella Tesei, presidente della Regione Umbria, Luca Coletto, assessore regionale alla Salute e di Stefano Zuccarini, sindaco di Foligno. All'evento anche il personale sanitario del 118, la protezione civile, il soccorso alpino e i vigili del fuoco. Foligno è stata scelta per garantire che la base dell'elisoccorso sia in grado di servire in modo efficace l'intero territorio della regione. "Il nostro obiettivo - ha detto la presidente Tesei - è quello di garantire alla comunità umbra un servizio per la gestione idonea, appropriata delle emergenze-urgenze e delle patologie tempo-dipendenti a garanzia di un'assistenza sanitaria di alto livello, con tempi di intervento rapidi, in particolare nelle zone più difficili da raggiungere con automediche e ambulanze. Alcune patologie infatti, richiedono veloce ospedalizzazione e tempestivi interventi di diagnosi e cura a salvaguardia della vita del paziente e della integrità funzionale". Al momento l'equipe è completa con 8 medici e 15 infermieri. Il gruppo è supportato da professionisti esperti che lavorano da anni in servizi di emergenza di altre Regioni. Per i voli diurni l'equipaggio è formato da 1 pilota, 1 tecnico verricellista, 1 medico, 1 infermiere, 1 tecnico del soccorso alpino, per l'impiego notturno saranno a disposizione 2 piloti, 1 tecnico verricellista, 1 medico, 1 infermiere, 1 tecnico del soccorso alpino. Il nome scelto per l'elicottero è Nibbio, un rapace presente in Umbria che, come sottolineano dall'Ente Parco dei Sibillini, "è noto per le sue grandi capacità di adattamento a diversi contesti ambientali e per la sua vista eccezionale".

Andrea Pescari dopo la laurea triennale al corso di Scienze della comunicazione dell'Università di Perugia, ha conseguito la magistrale in Comunicazione pubblica, digitale e d?impresa con una tesi su...